Dare voce

La nostra vita è scandita da numerosi eventi ed esperienze e spesso non troviamo (o non vogliamo trovare) il tempo per elaborare tutto o semplicemente dar voce a ciò che ogni avvenimento suscita in noi.

Quando l’emotività non viene liberata, trova vie di espressione più immature (attraverso, ad esempio, disturbi fisici senza natura organica) e maggiormente faticose per il mantenimento del nostro equilibrio psicofisico.

Le emozioni represse ed ingabbiate in noi stessi creano nodi profondi ed ingarbugliati.

L’invito è quindi quello di dar voce alle proprie emozioni, senza giudicarle e senza il timore che, esprimendole, si possa ferire l’altro.

Verbalizzare ciò che proviamo è prima di tutto un atto di autenticità verso noi stessi, di riconoscimento del proprio valore e del proprio sentire e, in secondo luogo, ci permette di confrontarci con gli altri e di crescere

 

.liberarsi